Visualizzazione del risultato

Scrittrice e poetessa nonché traduttrice e giornalista libanese, è nata a Beirut nel 1970. Parla correntemente sette lingue (arabo, armeno, francese, inglese, italiano, spagnolo, tedesco).

È responsabile delle pagine culturali del quotidiano libanese “An-Nahar”. È anche amministratrice del Booker arabo, premio letterario assegnato ogni anno a un romanzo arabo, nonché caporedattrice di “Jasad”, rivista in lingua araba specializzata nella letteratura, le scienze e le arti del corpo. È membro del Comitato del libro e della lettura presso il Ministero della cultura libanese.

Nel 2006 ha ottenuto il premio del giornalismo arabo. Come giornalista ha intervistato scrittori quali Paul Auster, Jim Harrison, Umberto Eco, José Saramago, Nadine Gordimer, Paulo Coelho, Manuel Vázquez Montalbán, Yves Bon- nefoy, Peter Handke, Wole Soyinka, Antonio Tabucchi. Una scelta delle sue poesie è stata tradotta in francese, italiano, inglese, polacco e spagnolo ed è stata pubblicata in molte riviste letterarie tra le quali “Banipal” (Londra), “Kalimat” (Australia), “Europe” (Francia), “Supérieur inco nu” (Francia), “Alhucema” (Spagna), “Fornix” (Perù), “Hojas sueltas” (Colombia) e in due antologie curate da Abdel Kader el Jalabi sulla poesia araba contemporanea e pubblica- te a Parigi (Le poème arabe moderne e Le verbe dévoilé).

In Italia ha pubblicato: Non ho peccato abbastanza (antologia curata da Valentina Colombo), Mondadori 2005; Parola di donna, corpo di donna (antologia curata da Valentina Colombo), Mondadori 2006; Adrenalina (traduzione di Oriana Capezio), Edizioni del Leone 2009.

Fuori Collana

Il ritorno di Lilith